Posta Elettronica Portale Studenti Portale
Giovedì, 9 luglio 2020
 
DirigenzaFunzioni strumentali
Il POMLab in supporto alle strutture sanitarie

Il POMLab (https://pomlab.it/) prosegue nell'attività di supporto alle strutture sanitarie e alla cittadinanza in genere rispetto all'emergenza COVID-19. L'adesione di studenti, soci fablab e nuovi soci sta consentendo di rispondere positivamente sia alle richieste di dispositivi di protezione individuale: dopo la fase iniziale dedicata alla modifica delle maschere Decathlon e ai venturimetri ora l'attività è orientata sia alla produzione di visiere, ormai differenziate in 3 modelli per esigenze diverse sia a richieste più specifiche degli ospedali, con la realizzazione di un box per supporto all'intubazione dei pazienti (intubox) e lo studio di un saturimetro IoT in collaborazione con medici e aziende.
Chiunque ovviamente può contattare il fablab nei vari canali per ottenere supporto ovviamente la priorità va alle esigenze degli ospedali e delle attività affini.
Quasi paradossalmente rispetto alla situazione e alle sue esigenze che riconducono a sofferenza e difficoltà il gruppo è ben vivo ed entusiasta e, ad oggi, è arrivato a realizzare ne 1500 visiere circa, coprendo tutta la provincia di Cuneo e anche quella di Alessandria in parte. Le consegne sono avvenute, fino al 4 maggio, con il supporto preziosissimo della Croce Rossa e della protezione civile.
Le attività proseguono, il gruppo si rende conto come tutti che, purtroppo, l'emergenza ora meno grave proseguirà nei mesi a venire: se qualcuno ha una stampante 3D che sta per lo più ferma e ha voglia di dare una mano, non esiti, mandi una mail a fablab@vallauri.edu 

(articolo a cura del Prof. Mario Milanesio)


«La collaborazione con il Vallauri è molto valida e stiamo valutando questa opzione - conferma il dottor Baldassarre Doronzo, direttore della Cardiologia e del Dipartimento specialistico di Savigliano -. Tuttavia, prima di qualsiasi applicazione sui positivi da Covid-19, dovremo avere la validazione dai nostri tecnici». In pratica, le strutture mediche della Granda hanno ancora a disposizione caschi e ventilatori per la respirazione assistita a favore dei malati (la maggioranza dei quali, in realtà, arriva da fuori provincia). Se, però, ci fosse un picco tale di contagi da coronavirus da rendere insufficienti le dotazioni attuali, diventerebbe necessario l’utilizzo di queste valvole applicate alle maschere da snorkeling venduta da Decathlon, così da poterle usare in corsia. E qui entrerebbe in gioco il laboratorio interno del Vallauri, dove sono state messe a punto dal professor Mario Milanesio insieme ai suoi studenti collegati in remoto. «Il lavoro è stato avviato con il supporto del PomLab e del Fablab di Torino – dice Paolo Cortese, dirigente scolastico del Vallauri -. Con estrema velocità, abbiamo consegnato i primi kit oggi (24 marzo) per le prove».

L’idea di utilizzare le maschere da snorkeling per far respirare meglio gli affetti da Covid-19 è nata in un laboratorio di Brescia, il cui progetto è stato poi sviluppato dall’azienda Isinnova, che ne ha reso disponibile su internet le specifiche.

Tratto da La Stampa del 24 marzo 2020 - Aberto Prieri

Le invenzioni geniali che fanno stare meglio i pazienti in ospedale (da La Stampa del 10 aprile 2020)

  Seguici su TwitterFacebook
 
  Ricerca avanzata
   
  Albo Pretorio
  PTOF
  PTOF
  Orientamento
  CORSO SERALE
  PON
  Certificazioni
  Esami E.C.D.L.
  I.T.S.
  Servizi On-Line
  S.A.L.
  Amministrazione Trasparente
  Trasparenza Valutazione e Merito
  Codici Disciplinari
  Auto Valutazione
  Repository progetti
 
 
U.S.P. Cuneo U.S.R. Piemonte M.P.I. PON 2014-2020 DSCHOLA

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy

Home U.S.T. Cuneo U.S.R. Piemonte M.I.U.R. DSCHOLA PON